Una rivista dei migliori pellicola d’amore verso tema LGBT del cinematografo degli ultimi vent’anni. I migliori film d’amore lesbica e verso tema LGBT

Una rivista dei migliori pellicola d’amore verso tema LGBT del cinematografo degli ultimi vent’anni. I migliori film d’amore lesbica e verso tema LGBT

Plaire, aimer et courir vite (2018)

Nel scena del cinema verso materia omofilo, il francese Christophe Honore e prudente ciascuno dei registi piuttosto significativi del insolito millennio; e durante tale lontananza, ciascuno dei suoi maggiori titoli e senz’altro Plaire, aimer et courir, presentato al rassegna di Cannes 2018. Ambientato nella Parigi del 1993, il proiezione assume la prospettiva di Jacques Tondelli (Pierre Deladonchamps), singolo redattore alla limite dei quarant’anni cosicche, intanto che affronta le fatica dell’AIDS, comincia una rapporto per mezzo di Arthur Prigent (Vincent Lacoste), alunno scarso piuttosto giacche ventenne affascinato da Jacques e preparato verso concentrarsi per corrente tenero rapporto. Sentimento, poesia ed eros, ingredienti canonici del cinematografo di Honore, sono amalgamati per modo particolarmente incisiva in esso perche rappresenta uno dei capitoli oltre a riusciti della sua frutto.

dipinto della fanciullo per fiamme (2019)

Restiamo nel parte del cinema francese insieme un’altra organizzatore arrampicata alla teatro negli scorsi anni, Celine Sciamma, autrice di una tragico educazione sentimentale descrizione della tenero sopra fiamme, premiato in la miglior sceneggiatura al rassegna di Cannes 2019. Sul teatro angusto di un’isola nei pressi della lato della Bretagna, il proiezione descrive la reciproca fascino perche sorge in mezzo la pittrice Marianne (Noemie Merlant) ed Heloise (Adele Haenel), una ragazza di parentela altolocata, assicurazione sopra consorte contro la propria disposizione e del tutto refrattaria all’idea di lasciarsi raffigurare con un colorato. La dimensione dell’arte e quella del ambizione si fondono almeno durante una suggestiva pretesto d’amore affidata piu che altro al vigore delle immagini, in cui la Sciamma esplora l’eterno disputa fra le costrizioni sociali e l’anelito di concessione.

Matthias & Maxime (2019)

Ed e al momento Xavier Dolan a ratificare una commovente racconto di attaccamento e di rinvenimento di qualora stessi cosicche, durante metodo progressivo e sommessa, assume i contorni di un resoconto verso un bene inespresso e demolito. Portato per partecipazione al Festival di Cannes 2019, Matthias & Maxime vede protagonisti Gabriel D’Almeida Freitas e lo proprio Dolan nei ruoli dei due personaggi del testata coppia ragazzi trentenni del Quebec, amici intimi fin dall’infanzia, cosicche raggiungono un questione di angolo nella propria energia, pero ed nel loro racconto, iniziando a interrogarsi sulla tangibile temperamento dei sentimenti giacche provano l’uno attraverso l’altro. Mediante Matthias & Maxime, la amore del giovane direttore verso il opera lirica e espressa mediante esagerazione abbastanza minore riguardo al consueto, bensi il film riesce analogamente verso farci infiltrarsi nel burrascoso creato emotivo dei suoi personaggi.

Estate ’85 (2020)

http://www.datingmentor.org/it/her-review/

Fra i massimi esponenti del cinematografo a questione LGBT del nuovo millennio, il regista e sceneggiatore Francois Ozon ha siglato, nel 2020, uno dei piuttosto originali e coinvolgenti racconti di apprendistato incentrati sull’omosessualita e la rivelazione del volonta. Zona dal romanzo balletto sulla mia tomba di Aidan Chambers, caldo ’85 costituisce il effemeride dell’educazione tenero del sedicenne Alexis Robin (Felix Lefebvre) affinche, nella contorno di una luogo estivo della Normandia, rimane folgorato dall’incontro unitamente David Gorman (Benjamin Voisin). Muscoloso e villano, David coinvolge adesso Alexis con un imbroglio di incanto giacche malgrado cio prendera un movimento inaspettato, trasportando il pellicola nei territori del varieta noir. Distinto da una commistione di toni e di generi, stagione calda ’85 si attesta attraverso i capolavori nella filmografia del cineasta francese.

Ammonite (2020)

Dietro La terreno di divinita, ritroviamo nella nostra rivista il organizzatore britannico Francis Lee per mezzo di il adatto successivo lungometraggio, Ammonite, teso nel 2020 ma trascorso semi-inosservato tra il comune a molla dell’emergenza del Covid-19. Ambientato nei suggestivi paesaggi del Dorset direzione la mezzo dell’Ottocento, Ammonite e ispirato alla vera fatto della paleontologa Mary Anning, perche nel pellicola ha il faccia di Kate Winslet ingabbiata nella organizzazione circoscritta di Lyme Regis e intenta unicamente allo schizzo dei fossili, Mary vedra la propria cintura cambiare di bastonata unitamente l’arrivo del geologo Roderick Murchison (James McArdle) e della sua fanciullo coniuge Charlotte (Saoirse Ronan) entro Mary e Charlotte, infatti, si sviluppa un rapporto cosicche spingera le coppia donne scaltro a associarsi una violento sofferenza reciproca.

Leave a Comment

თქვენი ელფოსტის მისამართი გამოქვეყნებული არ იყო. აუცილებელი ველები მონიშნულია *